E’ ormai tradizione per il Rotary celebrare il Rotary day (23 febbraio) attraverso proiezioni scenografiche su monumenti ed edifici di grande richiamo in tutte le capitali del mondo, per ricordare alcuni dei più significativi e di maggiore impatto: Westmister a Londra, l’Opera House di Sydney e le Piramidi in Egitto.

1 2 3

A Roma nel 2009 il Colosseo, nel 2011 Fontana di Trevi, nel 2012 Palazzo Senatorio in Campidoglio. Le foto di questi monumenti iconici della città illuminati dal logo del Rotary e della campagna per l’eradicazione della polio hanno fatto il giro del mondo e rafforzato l’idea di una città solidale e sensibile ai grandi temi dell’umanità. L’immagine del Colosseo è stata scelta da Bill Gates come esempio dell’impegno dei rotariani nel mondo durante il suo discorso alla convention rotariana di New Orleans di fronte a 16.000 persone.

Con l’evento del prossimo 23 febbraio 2015 si vuole comunicare l’azione del Rotary attraverso i suoi progetti e come questa contribuisca a migliorare il mondo.654

La scelta della location di via Veneto e lo sfondo delle Mura Aureliane in corrispondenza di Porta Pinciana intende ancora una volta unire un messaggio umanitario ad uno scorcio iconico della nostra città riconosciuto in tutto il mondo.

La performance, che si svolgerà dalle 19.00 alle 19.20, attraverso coreografie e visual show richiamerà l’attenzione sulle grandi sfide dell’umanità in cui il Rotary è quotidianamente impegnato:

  • La fame nel mondo e la lotta alla malnutrizione
  • Le sei aree prioritarie del Rotary: Pace e prevenzione dei conflitti; Prevenzione e cura delle malattie; Acqua e strutture igienico-sanitarie; Salute materna e infantile; Alfabetizzazione e educazione di base; Sviluppo economico e comunitario
  • La campagna di eradizione della polio.